Scopri subito le tue offerte di benvenuto VIP!
Scopri subito le tue offerte di benvenuto VIP!
Scopri le offerte di benvenuto del Club Prestige!

Bordeaux

Château La Lagune - Haut-Médoc - Rosso - 2019

Caratteristiche

Paese/Regione: Bordeaux

Annata: 2019

Denominazione: AOP Haut-Médoc

Vitigno: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot & 5% Petit Verdot

Alcool: 14,5 % vol.

Colore: Rosso

Capacità: 75 cl

Ricompense

Tenuta valutata 1 stella nella Guide des Meilleurs Vins de France 2023 (RVF)
Tenuta valutata 3 stelle nella Guide Bettane et Desseauve 2023
Revue du Vin de France 2019: 94/100
Robert Parker: 94/100

Vino:

L'Haut-Médoc Château La Lagune Rosso 2019 si dispiega tutto in finezza, imponendo il suo stile caratteristico intriso di fascino ed eleganza. All'attacco esprime aromi di violetta, frutti neri e cioccolato. La precisione e la generosità dell'annata contribuiscono alla nascita di un vino denso e deciso, molto sensuale, con un delicato tocco salino sul finale. Siamo di fronte a un vino dal "corpo pieno e nobile, che fa presagire un lungo invecchiamento". Voto Parker 94/100.

Vinificazione:

Vendemmia manuale, cernita ottica degli acini. Vinificazione tradizionale. Affinato in botti di rovere francese rinnovate ogni anno al 50%.

Occhio:

Rosso di bella intensità e brillante.

Naso:

Ricco e intenso con aromi concentrati di frutti neri e ricche sfumature di note speziate di cedro e note erbacee.

Bocca:

Al palato è ampio e delicato al palato, dispiegando un succo di grande finezza, lungo e persistente nel finale. In fin di bocca percepiamo una leggera legnosità.

Temperatura:

Servire tra 16 e 18°C.

Abbinamento cibo e vino:

Suggerimenti della tenuta: pollame con contorno di funghi, costolette di agnello arrosto e patate saltate in padella, crostata di amarene.

Maturazione:

Da oggi fino al 2044

Lo Château La Lagune appartiene alla prestigiosa cerchia dei Grand Cru Classé du Médoc nel 1855. Da anni rivaleggia con i più grandi nomi della sfera vitivinicola, affermandosi sempre con la sua finezza ed eleganza.

Il rigore, la profondità del frutto e il classicismo ne fanno una delle etichette più belle del momento. Parte del suo successo si deve sicuramente al suo terroir ghiaioso coltivato biologicamente e ai suoi strumenti di vinificazione all'avanguardia.